Scuola, riprenditi l’autorevolezza

17 settembre 2016 alle 14:33 | Pubblicato su commenti, internet | Lascia un commento
Tag: , , , , , , ,

compitidellevacanze

Ricordate che due anni fa a giugno aveva iniziato a girare su internet una particolare lista di compiti per le vacanze compilata da un professore di liceo, rilanciata quindi lo scorso anno da altri docenti con piccole variazioni? Cose del tipo “Quest’estate fate lunghe passeggiate, rotolatevi sull’erba, mangiate gelati, se una persona vi piace diteglielo, annusate fiori, giocate a pallavolo, fate la ruota, buttatevi col paracadute”? In altre parole: vivete la vostra estate come se fosse la pubblicità del cono Sammontana o del Nuvenia Pocket?
(Era pure scritta in Comic Sans, per dire.)
Ecco, la lettera del papà agli insegnanti che sta girando in queste ore su internet si muove esattamente nella stessa direzione: una malefica alleanza scuola-famiglia a favore dell’Università della Vita.

(E di esempi dello stesso tenore se ne potrebbero fare purtroppo a bizzeffe: dalle okkupazioni-farsa fatte col benestare del preside alla versione di latino -notizia di ieri- col testo di “Andiamo a comandare”, in Comic Sans pure quella, tra l’altro.)

La scuola italiana è già abbastanza disastrata di suo; mancano giusto insegnanti e genitori che, incapaci di confrontarsi con le nuove generazioni, rinuncino al proprio ruolo di educatore per abbassarsi al loro livello e provare in questo modo a guadagnare la loro approvazione. Magari senza nemmeno riuscirci.
Dispiace che i responsabili di queste due trovate acchiappa-like facciano parte proprio delle due categorie che per prime dovrebbero trattare la scuola come un’Istituzione. Con la I maiuscola.
A tal proposito, la prima cosa che la scuola deve riprendersi è l’autorevolezza, persa probabilmente nel fumo delle barricate quasi cinquant’anni fa.
Ricominciamo a considerare la scuola come una cosa importante, e a pretendere che tutti (studenti, insegnanti, famiglie, politica) facciano altrettanto.
Solo a quel punto allora si potrà ragionevolmente ottenere, e non solamente chiedere, una didattica migliore. E edifici che non crollano alla prima scossetta.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: