Ma tutto questo Alice non l’ha detto


Eddai, tutto ‘sto casino perché Alice Sabatini ha detto che avrebbe voluto nascere nel 1942… Eppure le sarebbe bastato spostare la data in avanti di appena qualche anno. Vuoi mettere:
– Passare l’infanzia in un mondo contadino crepuscolare ma ancora vivo. Poca ricchezza ma tanta vita sana, saltare i fossi par longo, spassarsela dalla mattina alla sera praticamente gratis;
– Essere adolescenti in pieno boom economico. I primi amori, la Vespa, il cinema, i 45 giri, le vacanze al mare;
– Fare l’università in pieno Sessantotto, la militanza come scusa per andare a fregna, gli scioperi, l’ideologia, le contestazioni e poi cavarsela col 6 politico;
– Laurearsi con lo Statuto dei Lavoratori appena sfornato, e trovare un posto a tempo indeterminato senza problemi e senza emigrare;
– Mettere su famiglia e comprarsi una casa (o addirittura costruirsela!) prima di compiere trent’anni, e senza accendere mutui di durata geologica;
– Evadere il fisco come se non ci fosse un domani e sostenere una classe politica impegnata a mantenere sprechi e privilegi (a partire da un sistema pensionistico alla lunga chiaramente insostenibile), nella silenziosa complicità generale;
– Avere quarant’anni negli anni ’80, affittarsi la casetta in Cadore a Natale e vivere da yuppie manco fossi un personaggio di Guido Nicheli;
– Dulcis in fundo, avere la pensione garantita all’arrivo della crisi economica del 2008 ed infine lamentarsi dei giovani d’oggi, sempre con l’iPhone in mano e incapaci di fare sacrifici.
Vedi Alice? Solo qualche anno: la sottile differenza tra sparare una cazzata e diventare, anche se solo per un giorno, l’idolo di una generazione.

Annunci

3 pensieri riguardo “Ma tutto questo Alice non l’ha detto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...