Et voilà, Madama Butterfly


Pur non avendo di certo una storia lunga come quella delle Fiere della Maddalena, ormai l’Opera in Piazza è diventato un appuntamento imprescindibile rispetto all’estate opitergina. Per la ventunesima estate consecutiva, in Piazza Grande a Oderzo sarà di scena la grande opera, grazie al costante impegno dell’associazione Oder Atto II che tiene alto il nome di Oderzo nel mondo dell’operistica italiana
Un dato di fatto che è stato ribadito alla conferenza stampa di presentazione della kermesse, avvenuta il 28 giugno scorso presso la sede della provincia di Treviso, a dimostrazione dell’evidente rilievo turistico della manifestazione.
Primi due appuntamenti della stagione 2011 sono stati “Torna caro ideal”, tributo a Francesco Paolo Tosti il 16 aprile, e il recital Vivica Genaux il 29 dello stesso mese, entrambi al teatro Brandolini. A queste esibizioni sono seguiti, come lo scorso anno, delle trasferte all’estero, per i “Concerti dell’amicizia” a Vienna e Monaco di Baviera rispettivamente il 19 marzo e il 7 maggio scorso.
Il 9, 10 e 11 luglio i consueti “Trailers” in piazza, ovvero un video di “best of” su schermo gigante delle edizioni passate, hanno fatto da antipasto al piatto principale, la “Madama Butterfly: l’immortale opera pucciniana ambientata a Nagasaki sarà messa in scena nelle serate di sabato 15 e domenica 16 luglio, con la direzione di una vecchia conoscenza del festival, l’inglese Simon John Robinson. Lo spettacolo di quest’anno è frutto in particolare di una collaborazione tra il teatro dell’Opera di Maribor e il teatro Massimo Bellini di Catania. Nel cast è presente la giovane coreana Grazia Lee nel ruolo di Butterfly, il tenore veneziano Renzo Zulian, il baritono triestino Paolo Rumetz e la bulgara Petkova Irena. La regia e le scenografie sono state affidate al maestro catanese Roberto Laganà.
Il giorno dopo gli attori reduci dalla performance opitergina si esibiranno nuovamente, a Negrisia, per il tradizionale spettacolo a favore degli ospiti stranieri.
A chiudere Opera in Piazza 2011 saranno, sempre seguendo una formula ormai collaudatissima, i due spettacoli autunnali e invernali. Il primo è previsto per sabato 22 ottobre al PalaOpitergium: “Dieci tenori per Giuseppe Di Stefano”, uno spettacolo tributo al grande tenore catanese, scomparso nel 2008, a cui è intitolata la manifestazione.
Il 4 dicembre invece sarà di scena “Note di Stelle”, concerto natalizio in Duomo con il coro San Marco di Camposampiero dedicato ai ragazzi dell’Associazione Sclerosi Tuberosa.
Un menù quindi piuttosto variegato, che non comprende solo opera ma anche balletto, musica sacra ed altre forme espressive.

da L’Azione illustrata, mercoledì 13 luglio 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...