Servizio pubblico


Ho deciso di interrompere per un giorno le mie schegge sanremesi.

Perché credo sia un dovere civico di ogni Italiano diffondere con ogni mezzo, lecito e illecito, il video del monologo di Roberto Benigni sull’inno di Mameli andato in onda ieri sera su Rai Uno, nella serata del Festival di Sanremo dedicata ai 150 anni dell’unità d’Italia.

Sono orgoglioso di sapere che la Rai ha adoperato un terzo di centesimo di euro delle mie tasse per fare quello che dovrebbe fare, ovvero servizio pubblico, e regalare all’Italia e al mondo questa lectio magistralis di satira e storia.

Da mostrare assolutamente a fratelli, figli, genitori, nonni, amici stranieri che vivono all’estero e che si fanno un’idea del nostro paese, purtroppo, da tutto ciò che passano i media.

E se uno svizzero ti dice: “Italiano pizza, spaghetti, mandolino, mamma”, tu non arrossire e non abbassare il capo, ma digli:

“Noi siamo questo”.

(E comunque ieri sera mi sono visto, nell’ordine:
1. Benigni in diretta
2. Su Internet, Nathalie che canta Il mio canto libero
3. Elio e le Storie Tese e il loro ultimo geniale medley su Rai Tre
Sto ancora godendo.)

Annunci

Un pensiero riguardo “Servizio pubblico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...