Recensione de “Oderzo: la città a colori”


Potrebbe diventare sicuramente un regalo di Natale molto gettonato l’ultimo volume mandato in stampa dal libraio opitergino Bepi Barbarotto: Oderzo – La città a colori è un omaggio alla “città par scherzo” uscito dalla macchina fotografica di Giuseppe Rossi, noto medico condotto opitergino.
A coordinare l’edizione non poteva che essere un opitergino doc come Mario Bernardi, che ha curato i testi, selezionato e organizzato le foto del dottor Rossi suddividendole in capitoli in base alle stagioni dell’anno; trovano così spazio sia scatti tradizionali, o “da cartolina”, sia foto più inconsuete che ritraggono angoli della città di certo poco noti anche ai suoi stessi abitanti. C’è spazio, nel cuore del libro, anche per paesaggi agresti e immagini scattate nelle frazioni; nell’ultima parte trovano invece spazio una carrellata di immagini che ritraggono alcuni quadri di artisti opitergini, scorci del museo archeologico e della Pinacoteca Alberto Martini, con il significativo contributo del fotografo Pietro Casonato. In calce le traduzioni dei testi in inglese e tedesco.

Oderzo: la città a colori
Libreria Opitergina Editrice
178 pagine – 30 euro

da L’Azione, domenica 9 gennaio 2011

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione de “Oderzo: la città a colori”

  1. Ho ricevuto il libro esattamente come regalo di Natale…molto informativo (Oderzo e’ davvero una citta’ sorprendente), e superbamente illustrato dal vecchio amico Rossi !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...