Un libro su Piavon


E’ in vendita in libreria da qualche settimana, al prezzo di 13 euro, un libro su Piavon di Oderzo, il quale verrà ufficialmente presentato venerdì 26 febbraio alle ore 20.30 presso la sala polifunzionale della frazione opitergina.

Un progetto dalla storia travagliata, iniziato alla fine degli anni ’90 su iniziativa dell’allora parroco don Attilio Pradelle e ripreso in mano dopo l’arrivo dell’attuale parroco don Giuseppe Fagaraz, promotore della nascita di un gruppo di lavoro che ora ha portato a termine il volume.

Il libro ripercorre la storia del paese dal medioevo, sottolineando in particolare il suo legame con la vicina abbazia benedettina di Busco, per arrivare alla sua storia moderna e contemporanea, con riferimenti all’occupazione francese e austriaca, alle due guerre mondiali e all’accorpamento del comune di Piavon in quello di Oderzo nel 1929.

Una parte del libro, il quale è corredato da una consistente documentazione fotografica, è dedicata all’archeologia locale e alle tradizioni popolari.

Il volume, che va ad aggiungersi a quelli pubblicati alla fine degli anni ’80 su Colfrancui, Rustignè e Faè e a quello su Camino uscito nel dicembre scorso, è stato scritto dalla giornalista e scrittrice Giuseppina Piovesana in pool con il parroco don Giuseppe, il direttore del museo di apicoltura Claudio Graziola e i vari Tarcisio Brugnera, Giancarlo Bucciol, Gianfranco Budoia, Antonio Cittolin, Luigina Dassie, Agostino Faganello, Fiorenzo Omiciuolo, Lorenzo Roman.

Il ricavato del libro servirà a finanziare il progetto per il nuovo oratorio di Piavon.

Annunci

2 pensieri riguardo “Un libro su Piavon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...