Benvenuti nell’era del caminismo


“Perché non scrivere un libro su Camino? Le altre parrocchie l’hanno fatto! Chi raccoglie la proposta?”. Lo scriveva l’allora parroco don Vittore De Rosso sul notiziario parrocchiale di Camino il 10 novembre 1995. Oggi la sua speranza è realtà. La ha concretizzata chi nel 1995 nemmeno ancora abitava a Camino. E andava alle scuole medie. Sabato 12, alle 21 nella sala parrocchiale di Camino, e venerdì 18, alle 21 nella sala del campanile del Duomo di Oderzo, avverrà la presentazione del libro “Camino e i Da Camino” a cura dell’autore, il ventiseienne collaboratore de L’Azione Andrea Pizzinat, infanzia a Lutrano ma dal 1996 domiciliato a Camino. Affezionatosi al suo paese come solo chi… non vi nasce può fare.

In prefazione, Mario Bernardi definisce l’opera “un esempio notevole di grande impegno e di altrettanto amore per la sua terra”. E noi amore per Camino e impegno nello scriverne di Andrea li conosciamo sin da quando nel luglio 2003 la sua firma è apparsa per la prima volta su L’Azione con un articolo. Naturalmente riguardante Camino. Già nel 2000 aveva iniziato a coltivare passione e competenza, aprendo www.camino-oderzo. it. Ora arriva a compimento quello che lui stesso definisce un progetto lungo dieci anni: e nei ringraziamenti cita anche la redazione de L’Azione. Il libro è la classica biografia di un paese ma con due varianti: la presenza della famiglia nobiliare Da Camino, di cui si ripercorre la millenaria storia, e qualche spruzzata di stile-Pizzi: prosa diretta senza infiorettamenti, passione per i particolari e…caminismo.

Come nella cronologia caminese che apre il libro: procede schematica per date ed eventi, ma sa notare anche curiosità come il fatto che gli elettori opitergini hanno scelto un sindaco residente a Camino sia nel 2001, Puiatti, che nel 2006, Della Libera. L’alternanza tra storiografia rigorosa e sistematica e attenzione agli episodi colti estemporaneamente è la regola nel libro, arricchito anche dalla “Relazione dell’invasione de ll’esercito austro ungarico” scritta dall’allora parroco don Antonio Dusnasco.

Tommaso Bisagno, L’Azione, domenica 13 dicembre 2009

Annunci

Un pensiero riguardo “Benvenuti nell’era del caminismo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...