Lettere [d]all'Occidente


Nel pomeriggio di Domenica 28 settembre, a Ponte di Piave, si è svolta la premiazione di Lettere [d]all’Occidente, concorso di scrittura per stranieri residenti in provincia di Treviso.
Un’iniziativa partita il 10 novembre dello scorso anno, ovvero nella ricorrenza di San Martino, data non scelta a caso e che rappresentava, per il nostro mondo antico contadino, la fine dei contratti di mezzadria ed il conseguente trasloco forzato verso un futuro spesso incerto.
Nel suo ampio calendario, il progetto ha visto il susseguirsi di numerosi appuntamenti culturali, di approfondimento, o conferenze sui fenomeni dell’emigrazione e della multiculturalità, svoltisi a Oderzo o Treviso tra febbraio a maggio, e che hanno visto il coinvolgimento di numerosi esperti, artisti e gruppi di volontariato.
Il concorso in sé, promosso dall’Associazione Eco-Filosofica Trevigiana in collaborazione con numerosi enti trevigiani e pordenonesi, consisteva nello scrivere, in italiano ed in lingua madre, una lettera immaginaria ad un connazionale per raccontare la propria esperienza di immigrato.
Settantasei sono stati gli elaborati giunti agli organizzatori, dei quali qualcuno non ammesso perché proveniente da fuori provincia: storie vere di difficoltà, indifferenza, incomprensioni, ma anche di solidarietà tra ospiti e ospitanti, di gratitudine e di speranza per un futuro migliore col pensiero rivolto alla propria terra natia. Tra gli scrittori c’è stata anche la non preventivata presenza di un brasiliano nipote di italiani che ha lamentato il suo sentirsi straniero nel suo paese d’origine.
Ventiquattro i comuni di residenza degli “scrittori”, in particolar modo dell’Opitergino-Mottense e dalla zona di Castelfranco Veneto: tra i loro paesi di origine sono rappresentate tutte le nazionalità più presenti nel nostro territorio.

Dall’esperienza di Lettere [d]all’Occidente è nata una pubblicazione, eponima, a cura di Anna Alemanno e pubblicata dall’ISTRESCO di Treviso.
Nella pubblicazione, in vendita a breve nelle librerie al presso di 12 euro (scontati ad 8 per enti e associazioni), trovano spazio approfondimenti, resoconti, recensioni dei vari appuntamenti in calendario.
Nella seconda parte dell’opera sono state pubblicati integralmente i trenta migliori elaborati selezionati da una giuria. La scelta di pubblicare le riproduzioni fotografiche delle lettere, alcune delle quali scritte a mano, con tanto di eventuali incertezze linguistiche quindi, trasmette al lettore la piena genuinità delle stesse. Chiudono il volume alcuni assaggi delle altre lettere non selezionate.

L’intervista al vincitore

Pubblicato, in parte, ne L’Azione e ne "La vita del Popolo", domenica 12 ottobre 2008
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...