Perchè non possiamo essere Odifreddi



«Ora, “Elohim” vuol dire “Dio” o vuol dire “Dei”? Eh! Uno dice: se la grammatica ha senso, vuol dire “Dei”. Allora: “Bereshith bara Elohim”… “In principio gli dei crearono”…Sì?
La grammatica bisogna conoscerla tutta, e solo chi è ignorante legge una cosa e dimentica l’altra. Parlo di Odifreddi.
Gliele ho dette a voce, quindi posso parlare liberamente. Al professor Odifreddi, che ha scritto “Perché non possiamo essere cristiani e tanto meno cattolici”, a PordenoneLegge l’anno scorso l’ho trovato.
Io avevo il distintivo del club perché avevo appena celebrato quindi avevo un bel crocione qua.
[Risate].
E ho detto: caro Piergiorgio, dico, tu sei professore universitario? “Sì”. Lo sono anch’io. Però io dico, non mi sognerei mai di scrivere un libro di analisi matematica. Io sono uscito fuori con il 9 in matematica e fisica agli esami di maturità, ma poi non l’ho più studiata, quindi mi reputo un ignorante.
Però tu, dico, sei tremendamente ignorante. Perché hai scritto di una materia dove io sono specialista. Hai sbagliato qui e qui, qui, qui… dice: “Basta, basta, basta”. Allora dimmi, perché l’hai scritto? “Eh sai”, dice, “un po’ di soldi bisogna pur farli”.
[Risate]. Allora dico chiudiamo qua e non se ne parla, e poi dico: Oggi pomeriggio tu dovrai parlare. Guarda che io sarò presente, e se dici una monata in ambito ebraico o greco, dico, ti falcio. Mi alzo e dico che sei un ignorante.
Quel pomeriggio, a Pordenone, non ha toccato nessun problema. Io non sono andato, perché non sono andato per Pordenone [Risate], ma chi è andato mi ha detto che non ha toccato questi problemi, ha toccato la storia della Chiesa, i santi, le madonne, tutto quello che volete, ma il testo biblico lo ha lasciato [pausa, sottovoce] in pace». [Risate].

Don Renato De Zan, Sernaglia della Battaglia, 22 settembre 2008,
durante una serata di analisi filologica sulla Genesi
Annunci

2 pensieri riguardo “Perchè non possiamo essere Odifreddi

  1. C'ero anch'io quella sera a Sernaglia, ricordo perfettamente la scena.
    De Zan è un divulgatore eccezionale, è un peccato che parli ad un pubblico così ristretto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...