Fottersi con le proprie mani


La vita media dell’uomo, si sa, da anni si sta allungando. Certi scienziati dallo spiccato ottimismo alla Tonino Guerra non mancano di affermare che i bambini nati nel 2008 potranno tirare avanti tranquillamente fino al 2108 se non di più.

Quello che mi chiedo è: la vita media si sta allungando, si, ma in che modo? Ovvero, se in un prossimo fututo grazie la scienza un uomo avrà ottime probabilità di arrivare mettiamo anche a 110 anni cosa significa? Che avrà un’infanzia e/o un’adolescenza più lunga? Oppure sarà in buona salute e potrà continuare a lavorare fino a 80 anni?

Oppure dovrà smettere di lavorare lo stesso a 60 anni e quindi tirare la pensione per 50 anni?

Visto il calo delle nascite, il crescente numero di anziani e il nostro non propriamente florido sistema pensionistico, sarebbe il caso di porsi qualche interrogativo, non vi pare..?

In ogni caso, visto che la percentuale di anziani è in crescita e lo sarà sempre di più, sarebbe buona cosa che gli sforzi della medicina fossero indirizzati a garantire alle persone una "terza età" serena, senza fastidi come il Parkinson o l’Alzheimer insomma. Bisognerebbe farlo anche pensando ai grandi sacrifici che devono fare le famiglie con un anziano malato in casa, o ai grandi costi per la collettività che questi malati comportano.

E invece no.

L’ultima trovata bislacca dei camici bianchi arriva ancora una volta dalla Gran Bretagna, dove un gruppo di scienziati ha annunciato che sta sperimentando una tecnica per ricavare spermatozoi dal midollo osseo femminile. In questo modo si potrà tagliare fuori il maschio dalla procreazione e anche una coppia sterile o una coppia omosessuale potrà avere quindi figli propri. Il passo successivo sarà ricavare ovuli dal midollo maschile.

Bello no? Addio ansia di prestazione, addio carte bollate e rogne per adottare un bambino: un figlio generato con gameto maschile e gameto femminile uscito dalla stessa persona. Altro che incesto: sarà come fottersi con le proprie mani, in tutti i sensi.

Meno male che almeno un esperto del settore interpellato da un telegiornale ha fatto notare come, in primo luogo, prima che una tecnica del genere possa tramutarsi in realtà passeranno molti anni e, in secondo luogo, se già è rischioso (e pure vietato per legge) avere figli con dei consanguinei, per tutte le conseguenze che ne possono derivare, figuriamoci avere figli con se stessi.

E’ chiaro che siamo davanti quindi all’ennesima trovata pubblicitaria di qualche laboratorio a corto di idee e probabilmente anche di fondi: non credo che, per i motivi suddetti, ci sarà mai un medico sano di mente disposto ad effettuare un’operazione del genere.

Resta il fatto che ancora un volta siamo di fronte all’ennesimo tentativo di far passare di moda un’arte che si tramanda da generazioni: la sana e classica ciulata.

Star incontrastata di questa nuova filosofia in Italia è il dottor Umberto Veronesi, il quale negli ultimi tempi con una massiccia dose di autolesionismo sta cercando in tutti i modi di rovinarsi una reputazione di oncologo di fama mondiale, addentrandosi in campi che non gli competono, con una serie di esternazioni al limite della demenza pura di cui parlerò in uno dei prossimi post.

Esternazioni le sue che, insieme ad altre come quella degli scienziati sopra citati, vengono poi riportate da qualcuno come annunci traboccanti di speranza e di progresso.

(Gente che poi non esita a dire che la Chiesa è sessuofobica. Chiusa parentesi).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...