Roma vs. Gorgo al Monticano?


«Per il Governo, nel Veneto ci sono omicidi di "serie B"». Questo il duro commento di Franco Manzato , capogruppo in consiglio regionale per la Liga veneta-Lega Nord, dopo la tragedia di Roma . «Partecipo con rabbia al dolore per quanto accaduto a Tor di Quinto – prosegue il consigliere regionale -, ma non posso non vedere la disparità con cui lo Stato italiano ha considerato la tragedia di Giovanna Reggiani, rispetto a quella dei coniugi Pellicciardi di Gorgo al Monticano».

La mancata presenza di una rappresentanza dello stato ai funerali dei coniugi Pellicciardi, a differenza di quanto avvenuto a Roma per le esequie di Giovanna Reggiani, ha scatenato non poche polemiche. E Manzato afferma: «Non credo che essere aggrediti e barbaramente torturati in casa propria possa essere di minor importanza rispetto ad una aggressione in strada. Quando accadono simili episodi, non esiste differenza: non è ammesso dare maggior valore ad una vita perduta piuttosto che ad un’altra».

«Con quanto accaduto – dice il consigliere regionale – si evince che per lo stato ciò che accade nella capitale è ben più importante di ciò che accade nel Veneto. Lo ha fatto partecipando ai funerali di Roma ma non presentandosi a quelli di Gorgo al Monticano. Evidentemente, per il governo le vite dei veneti valgono molto meno».

«Ancora una volta – conclude Manzato – ci troviamo ad essere figli di un dio minore, uccisi due volte: prima dalla violenza e poi dall’abbandono dello Stato».

Già qualche giorno fa aveva accostato (non senza polemiche) la tragedia di Tor di Quinto con l’omicidio dei coniugi Pellicciardi il sindaco di Gorgo, Firminio Vettori. Con grande sconforto aveva commentato: «La tragedia di Roma , la morte della povera signora Reggiani, ha dimostrato che se si vuole le misure per la sicurezza si possono prendere. In pochissime ore dopo l’aggressione lo stato ha preso quelle misure che noi invochiamo da mesi. Quando noi sindaci facevamo presente l’allarme sicurezza ci hanno detto che noi in Veneto sappiamo solo lamentarci. Se ci avessero ascoltati, forse, la morte di Giovanna Reggiani si sarebbe potuta evitare».

Il Gazzettino, 5 novembre 2007
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...