L'orologio di Oderzo fa tic-tac


Ebbene sì, anch’io dai ieri broadcasto me stesso.

Per inaugurare la mia ultima mania ho avuto l’idea di pubblicare un video realizzato una settimana fa con il mio (relativamente) vecchio cellulare alla stazione ferroviaria di Oderzo.

Cosa rende speciale la stazione di Oderzo?

1. E’ servita da una sola tratta ferroviaria, la Treviso-Portogruaro; una delle più antiche d’Italia, chiusa temporaneamente a causa dei danni dell’alluvione del 1966 per riaprire appena trent’anni dopo.

2. La stessa tratta è servita da un servizio di corriere "sostitutive del treno". E’ in corso da tempo una complicata diatriba tra ferrovie e società di trasporti per la gestione dei biglietti e degli abbonamenti della tratta a discapito, soprattutto, degli utenti.

3. Nel 2006 gli opitergini che frequentavano le superiori a Motta di Livenza, distanza km 10, pagavano di abbonamento mensile Corriera+Treno praticamente lo stesso dei loro concittadini che andavano a Treviso, distanza km 29 (vedi L’Azione 22-01-2006 pag. 30).

4. Secondo Trenitalia Mestre, la nostra tratta è una delle più disastrate del Veneto in quanto a vandalismi (vedi L’Azione, stesso articolo). I soliti ignoti ormai avevano trovato un sistema per togliere l’inchiostro dalle obliteratrici senza romperle.

5. Non tutti i vandali nostrani però sono così educati: sembra che le Ferrovie abbiano rinunciato a riparare le obliteratrici, nel cui orifizio in questi anni è stato infilato di tutto. Da alcuni giorni infatti dove si timbravano i biglietti è stato scritto con il pennarello "Per obliterare rivolgersi al personale in treno".

6. I muri della stazione e i pannelli antirumore sono particolarmente apprezzati dai writers. In particolare nel 2005 noi utenti potemmo ammirare un dipinto degno della migliore scuola di cubismo. Fortunatamente il sottoscritto un giorno è passato di là con la fotocamera digitale e da oggi il mondo intero può di nuovo ammirarlo. Infatti durò soltanto poche settimane, ovvero fino a quando qualcuno pensò bene di dare una bella mano di bianco in modo da permettere ai writers di tornare in azione. Con esiti non altrettanto fortunati.

7. Il parcheggio della stazione, in ghiaino, quando piove tanto si riempie di buche e di pozzanghere che è un piacere per noi e per i tappettini delle nostre auto. Nonostrante il Comune provveda solertemente ogni volta a livellare il terreno, le buche si riformano ogni volta e sempre negli stessi posti. Che sia un fenomeno tipo i cerchi nel grano?

8. Recentemente il Gazzettino ha segnalato dei casi di balordi che danneggiano le biciclette. Così. Per divertimento. Anch’io ne sono stato vittima. Un anno fa.

9. A questa galleria degli orrori, da qualche settimana si è aggiunto l’orologio ritratto nel video che sovrasta questo post. Un segnatempo penso unico nel suo genere: infatti ci mette circa 45 secondi per fare un’ora. Geniale no? Ora sapete perchè i treni arrivano in ritardo…

Annunci

Un pensiero riguardo “L'orologio di Oderzo fa tic-tac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...