I Gen Rosso a Treviso


Venerdì 5 ottobre alle ore 21 arriva al Palaverde di Treviso lo “Zenit World Tour”, spettacolo del Gen Rosso. Ingresso 18 euro, più 2 euro di prevendita.
I Gen Rosso sono probabilmente i più prolifici autori di canti liturgici in Italia, ma sostenere che dietro a questo nome che compare spesso nel nostro libretto dei canti della messa si celi un semplice gruppo di cantautori cristiani è decisamente riduttivo.
Per capire meglio di che cosa si tratta bisogna tornare negli anni della contestazione, della beat generation, del pacifismo: a Loppiano, paesino vicino a Firenze, nasce una sorta di cittadella permanente creata dal Movimento dei Focolarini di Chiara Lubich; un piccolo mondo di novecento abitanti provenienti da settanta nazioni diverse, un centro che in breve diventa polo di attrazione di migliaia di persone.
I giovani dei Focolarini sono chiamati «Gen», ovvero “Generazione Nuova”, e si occupano tra l’altro di dare il benvenuto agli ospiti con canti tradizionali delle loro terre. Nel Natale del 1966 la Lubich regala ad alcuni di loro una chitarra ed una batteria rossa.
Dal colore di questo strumento prende il nome il gruppo, che già negli anni ’70 tiene spettacoli all’estero. Con gli anni ebbero una loro evoluzione musicale, passando all’opera rock e ai musical durante il decennio successivo, per poi tornare negli anni ’90 al formato concerto rock, con brani dai testi sempre più impegnati e sempre più spesso fuori dell’ambito liturgico, toccando temi di attualità come l’apartheid, l’alienazione dell’uomo moderno, la fine dei totalitarismi ed infine la pace, che non passa mai di moda. Da allora ad oggi il gruppo ha visto passare nella propria formazione più di duecento artisti, italiani e stranieri: oggi è composto da diciassette persone provenienti da Brasile, Congo, Kenya, Argentina, Spagna, Italia, Svizzera, Filippine, Polonia. Caratteristica di questo “international performing arts group” è la volontà di diffondere il messaggio della costruzione di un mondo più giusto, pacifico, solidale, e vivibile. Tutti i componenti, oltre che fonici e collaboratori vari, vivono in prima persona lo stile di vita di comunione e fratellanza legato all’esperienza di Loppiano. Oggi Gen Rosso ha alle spalle 1500 concerti, 150 tour in 38 nazioni con oltre quattro milioni di spettatori totali, ed una caotica discografia di “circa” 54 album per un totale di trecentoventi canzoni.

L’Azione, 7 ottobre 2007

Sì, lo so, il concerto è già passato, ma non importa. Uno spettacolo molto interessante: dieci artisti (sui 17 totali) provenienti dai quattro angoli del mondo, una scaletta di brani orecchiabili, ma mai banali; per ascoltare i loro testi più "ostici" dovrò cercare un’altra occasione. Testi sempre significativi che hanno toccato i generi più disparati, tra cui perfino la techno da discoteca. Nel loro ultimo disco c’è spazio perfino per un cameo di Guccini (vedi il video qui sopra).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...