Lo Dico o no?


Sì, lo Dico… in questi giorni non si parla d’altro, o quasi: il decreto per il riconoscimento dei diritti (e i doveri dove sono?) delle coppie di fatto. Una legge che ora come ora piace a pochi, e come ha dimostrato Avvenire i diritti riconosciuti da questa legge ci sono già. Un motivo in più per ribadire che di questa legge proprio non ne abbiamo bisogno. L’ho detto.

Aggiornamento: recentemente la scrittrice Susanna Tamaro in alcune interviste a giornali, diciamo, di "cronaca rosa", ha mostrato, se ce n’era ancora il bisogno, come sia già possibile con la legislazione attuale istituire legalmente una coppia di fatto con tutti i diritti che ne conseguono. Basta un po’ di accortezza nello stipulare le assicurazioni e al momento in cui si va all’anagrafe. Lei vive da 18 anni con una donna e la cosa è legalmente riconosciuta. In caso di morte di una delle due, l’altra erediterà i suoi averi e riceverà il denaro dall’assicurazione.

Esistono infine da anni in alcune città del centro-nord guidate da amministrazioni di sinistra dei "registri civili" dove le coppie gay possono ufficializzare la propria posizione. Fino ad ora questi registri, va sottolineato, sono rimasti praticamente vuoti.

In radio: Ramones – We’re An Happy Family

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...