Aria fritta


Fare il pieno di carburante in rosticceria? Sembra sia possibile, grazie al kit Greasecar, messo in vendita da un’azienda del Massachusetts, negli USA. Il kit, che prevede un serbatoio aggiuntivo e tutti i collegamenti necessari per una doppia alimentazione dell’auto, permette di fare il pieno, oltre che di diesel, anche di olio fritto usato.
L’auto parte e si ferma con alimentazione a diesel, ma durante la marcia passa all’olio fritto. Prestazioni e consumi rimangono pressoche’ invariati (il sistema e’ stato testato dalla sezione motori del New York Times) ma c’e’ un risparmio economico (l’olio fritto si puo’ ritirare in rosticceria gratuitamente) e ambientale (non si producono solfuri, agenti fortemente cancerogeni). Anche le emissioni inquinanti rimarrebbero invariate: l’anidride carbonica emessa dall’olio fritto viene compensata dal fatto che l’olio e’ di origine vegetale e le piante assorbono anidride carbonica. Come nel caso del biodiesel, l’utilizzazione di olio fritto come carburante e’ illegale e punita, in America, con una multa di 2.750 dollari.

(Fonte: Repubblica)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...