Gli opitergini vorrebbero…


Viaggio tra lamentele, magagne e proposte

Fonte: www.tragol.it

Di cosa avrebbe bisogno Oderzo? Quali sono le piccole grandi pecche a cui si potrebbe con relativamente poco sforzo, porre rimedio? Di cosa si lamentano gli opitergini e i residenti nelle frazioni? Ecco alcuni spunti raccolti ed osservati.
Strade. Il manto stradale non gode certo di ottima salute, specie nelle zone periferiche del comune, ma non per questo meno abitate. Un esempio tra i tanti sono le buche in via Le Basse a Fratta, nel bel mezzo di una zona residenziale. In questi casi bisogna evitare che avvenga come davanti all’hotel “Villa dei Carpini” a Camino, meta fissa di turisti, dove le buche sono state “spianate” in modo tale che il problema non è stato risolto, ma forse aggravato. In centro storico le buche invece tendono a formarsi a causa del dissesto del pavè, le cui pietre in certe one tendono ad alzarsi, mettendo a repentaglio il passaggio soprattutto di ciclisti e pedoni.
Molti chiedono a gran voce un’illuminazione più adeguata, per esempio per la mostruosa “rotonda della mutera” dove le luci intermittenti applicate all’asfalto in prossimità delle entrate sono state disarcionate questo inverno dallo spazzaneve. Rimanendo a Colfrancui, gli abitanti chiedono una soluzione definitiva per quanto riguarda la viabilità nei paraggi dell’Oleificio: l’antico ponte romano sul Lia, da alcuni giorni chiuso al transito, mal sopporta il traffico di veicoli; è talmente elastico infatti che ad ogni passaggio di camion si abbassa di parecchi centimetri. Gli stessi chiedono anche l’edificazione di un ponticello sul Navisego per dare ossigeno a via Madre Teresa, piccola strada inadeguata al traffico generato dai tanti abitanti dei condomini recentemente edificati in zona. A Rustignè ricordano ancora una volta che, per chi è motorizzato, attraversare l’incrocio della Postumia per raggiungere Faè è impresa ardua. Figuriamoci per gli altri.
C’è chi le strade le vuole e chi no: ragazzi e animatori dell’oratorio di Fratta guardano con timore al progetto di prolungamento di via Friuli previsto dal PRG che cancellerebbe la zona verde in prossimità della canonica.
Ecologia. Per quanto riguarda il settore rifiuti molti chiedono l’“occultazione” delle piazzole ecologiche per renderle meno visibili; c’è chi poi vorrebbe i bidoncini per la raccolta dell’umido a chiusura ermetica: basta infatti una serata particolarmente ventosa o un gatto affamato per vederli rovesciati per terra; si chiede poi il ripristino dei bidoni per la raccolta di pile e farmaci: ce ne sono pochi, e alcuni senza fondo. C’è poi confusione in materia riciclaggio tra i cittadini: per questo si chiede maggiore sensibilizzazione e più severità, per esempio con l’istituzione di un agente in borghese che pattugli le zone ecologiche multando i tanti che non conferiscono correttamente i rifiuti a danno della collettività.
Rimanendo in “zona ecologia” dappertutto è sentito il bisogno di un frequente sfalcio dei fossi nelle frazioni e degli argini, che sono un ottimo “parco naturale” a due passi dal centro. Se infatti la situazione per quanto riguarda il Monticano è buona, decisamente peggiore è la situazione del Lia, i cui argini sono infestati dalla flora e soprattutto dalla fauna. Si chiede poi maggiore attenzione agli alberi: certi sono infestati dagli acari, altri sono pericolosi e necessiterebbero di potatura (come quelli in circonvallazione nord in prossimità del ristorante “Alla betulla”). Ci sono poi certe zone adibite a verde pubblico che sono un po’ lasciate a sé stesse, come per esempio quella di via dei Giunchi a Fratta.
Si chiede maggior cura per le piste ciclabili: certe gravitano in cattivo stato di conservazione (tipo quella in prossimità della ex discoteca) o addirittura pessimo (come quella in viale Frassinetti).
Gli oratori. La loro funzione sociale è innegabile. Per chi ci opera dentro poche centinaia di euro possono fare la differenza. Sono un investimento sicuro.
Altro. Si attende una soluzione adeguata per il parcheggio della stazione ferroviaria, che ad ogni pioggia abbondante si riempie di buche e di fango. A Colfrancui si sente bisogno di un ossario in cimitero, per evitare che i riesumati finiscano a Oderzo. I giovani di San Vincenzo invece chiedono che il campo di calcetto tracciato nel parcheggio tra la chiesa e la sala parrocchiale sia perlomeno dotato di due porte degne di questo nome. A Faè si attende la sistemazione del piazzale-sagrato della chiesa, ridotto ad un semplice parcheggio, tra l’altro male organizzato, e della strada che porta a Oderzo.
Riduzione sprechi.  “Un soldo risparmiato è un soldo guadagnato”, diceva De Niro in una vecchia pubblicità: in viale Frassinetti ci sono delle strisce pedonali che finiscono in un’aiuola; i “dissuasori elettronici di velocità”, il cui effetto dissuasivo è tutto da verificare, specie ora che è svanito l’effetto novità. In giro per l’Italia molte amministrazioni costrette a tirare la cinghia hanno trovato soluzioni per risparmiare semplici ma geniali: a tal proposito sarebbe auspicabile un maggior dialogo tra cittadini e istituzioni, potenziando e pubblicizzando gli strumenti già a disposizione dei primi per dialogare con le seconde, come per esempio la poco conosciuta cassetta dei “cittadini attivi” all’entrata del municipio. Diciannovemila teste sono meglio di una, e da qualcuna di queste potrebbe benissimo uscire il classico “uovo di Colombo”.

L’Azione, 24 settembre 2006 (l’articolo è stato pubblicato tagliato per motivi di spazio)

Annunci

Un pensiero riguardo “Gli opitergini vorrebbero…

  1. Ciao ho appena messo On Line un Forum dove poter parlare di Metal, Punk, Hard Rock e di qualsiasi altra cosa tu abbia voglia
    C’è anche una sezione dove poter promuovere la tua band
    siamo ancora in pochi, ma è On Line dal 13 Ottobre
    Ora sto lavorando al sito che lo conterrà, quando sarà tutto pronto lo passerò su un dominio a pagamento

    ________________________________________________
    http://utenti.lycos.it/killemall85/

    cercasi collaboratori
    ___________________________
    _______________
    Aiutatemi a crescere!!! Metal Up Your Ass!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...