La locanda di Emmaus a Saccon


E’ con una certa curiosità che io e la Cesca ci siamo recati a Saccon di San Vendemiano a vedere come il gruppo giovani del paese, insieme ad alcuni ragazzi dei dintorni, avrebbe messo in scena l’ormai famoso musical che ci ha così tanto impegnati per tre mesi. E io anche un po’ per conoscere, anche se in una veste certo inconsueta, i componenti dei Pericolo Acustico, cioè quello che sarà il gruppo principale a suonare il 25 agosto prossimo a Camino a IndipendenzaSonora.
Abbiamo assistito ad un interpretazione decisamente diversa rispetto a quella caminese-frattense, sia per le forze dispiegate (neanche quaranta persone contro 130), sia per il luogo dove esso si è tenuto, ovvero il capannone per la festa del Patrono allestito davanti alla chiesa dov’è stato battezzato Del Piero, il quale si è prestato in maniera molto diversa rispetto alle due chiese di Fratta e Camino. Questo ha permesso agli organizzatori di mettere in scena lo spettacolo nella sua forma integrale, con le battute di spirito e le situazioni originali che male si adattavano ad una esecuzione in un luogo sacro. Né è emerso quindi uno spettacolo decisamente più allegro e scanzonato rispetto al nostro, più serio e riflessivo e con un’atmosfera “sacrale” impossibile riprodurre in una situazione del genere. Molto divertenti gli attori, bravi e disinvolti nel muoversi nel palco, e abili a coprire qualche errore e a non far notare troppo i problemi con i microfoni. Molto diversa l’interpretazione di Sara rispetto a quella della nostra cantante. Francesca era piuttosto agitata, come se dovesse entrare in scena lei: in effetti è stato una situazione molto strana, anche per me, e lo stesso hanno affermato gli altri della nostra compagnia lì presenti, ovvero il regista Matteo, Stefano (Gesù) e Michele (l’oste) con le rispettive mogli/fidanzate Milena, Cristina e Bernardetta.
Sono state quindi due interpretazioni diverse ma il messaggio che è passato è stato lo stesso, e questo è di certo la cosa più importante. Spero di riuscire a tenervi informati sulle prossime messe in scena di questo recital.

Annunci

2 pensieri riguardo “La locanda di Emmaus a Saccon

  1. Cari ragazzi, stamattina avevo qualche minuto e mi è piaciuto rileggere i vari post sulla Locanda di Emmaus, prima fatica affrontata assieme a Voi e riuscita splendidamente. Mi auguro che la collaborazione continui per la grande prova di maturità che avete dato. Ho già qualche idea per l’immediato futuro, ma con calma ne parleremo. Bravissimi!
    Matteo

    Mi piace

  2. Grazie mille siòr regista, però abbiamo voglia di roccheggiare di più la prossima volta… scherzi a parte, grazie perchè sappiamo che sei uno dei visitatori più frequenti di questo blog.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...